STATUTO  E  REGOLAMENTO

In data 23/09/2016 si è costituita l'Associazione Culturale Fotografica "Kaos Focale"

con sede a Codogno (LO) in via Santa Francesca Cabrini, 10.

Il Consiglio Direttivo dell'Associazione è composto da :

      Claudia Lozzi - Presidente

      Giuseppe Schiavi - Vice presidente

      Silke Erndt - Segretario

      Marinella Losi - Tesoriere

A seguire trovate lo Statuto e il regolamento dell'Associazione.

STATUTO 

Art. 1

E’ costituita l’Associazione Culturale Fotografica “Kaos Focale”. L’associazione è costituita da persone fisiche, non ha scopo di lucro ed è apolitica, apartitica e aconfessionale.

Art. 2

L’Associazione Culturale Fotografica “Kaos Focale” ha lo scopo di favorire e diffondere la conoscenza dell’arte fotografica, promuovendo manifestazioni, mostre, corsi, concorsi, incontri e ogni altra iniziativa finalizzata a valorizzare la fotografia in ogni sua espressione.

Art. 3 

Le attività di cui all’Art 2 sono organizzate a scopo non di lucro. 

Art. 4 

L’Associazione non persegue scopi di lucro, ma si basa su autofinanziamenti e/o contributi di Enti Pubblici e Privati. E’ esplicitamente vietata l’assegnazione di utili, resti di gestione, distribuzione di fondi o di qualunque capitale tra i soci. L’Associazione potrà compiere ogni altra attività connessa o affine agli scopi sociali, nonché compiere tutti gli atti e concludere tutte le operazioni contrattuali di natura immobiliare, mobiliare, industriale e finanziaria, necessarie ed utili alla realizzazione di detti scopi e, in ogni modo, direttamente o indirettamente connesse ai medesimi.

L’Associazione, ai fini fiscali, deve considerarsi ente non commerciale, secondo quanto disposto dal comma 4, art. 87, Dpr 22 dicembre 1986, n. 917.

Art. 5

Al fine di realizzare efficacemente e i propri scopi statutari, l’Associazione Culturale Fotografica “Kaos Focale”. Può affiliarsi, convenzionarsi, collaborare con Associazioni, Enti Pubblici o Privati nazionali e/o esteri. Inoltre potrà assumere od ingaggiare artisti, conferenzieri, esperti o altro personale specializzato estraneo all’Associazione.

Art. 6

L’Associazione Culturale Fotografica “Kaos Focale” ha sede in Codogno in via Santa Francesca Cabrini 10 (LO)

Art. 7 

Sono Soci coloro che saranno tesserati dall’Associazione, che verseranno la quota associativa e sottoscriveranno il presente statuto.

Art. 8

La domanda di iscrizione associativa dovrà essere presentata al Consiglio Direttivo che avrà facoltà di accettarla o respingerla senza obbligo di rendere nota la motivazione, secondo i criteri dettati dal regolamento interno. La domanda sarà corredata dalla dichiarazione di accettazione dello Statuto e delle deliberazioni degli Organi Sociali.

L’appartenenza all’Associazione ha carattere libero e volontario, ma impegna gli aderenti al rispetto delle decisioni prese dai suoi Organi Sociali, secondo le competenze statutarie ed ha un comportamento corretto sia nelle relazioni interne con altri soci che con terzi. Tutti i soci potranno essere eletti nelle cariche sociali, senza alcun tipo di esclusione. L’eleggibilità agli organi amministrativi dell’Associazione verrà deliberata dal Consiglio Direttivo con voto adottato a maggioranza. 

Nel corso dell’assemblea ordinaria, i soci possono eleggere un rappresentante, con voto a maggioranza qualificata di almeno 2/3 dei presenti. Il rappresentante potrà partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo con funzione consultiva, senza diritto di voto.

Sarà data pubblicità alle convocazioni assembleari, alle relative deliberazioni, ai bilanci e ai rendiconti. Il numero dei soci è illimitato. E’ esclusa la partecipazione temporanea all’Associazione. Ai soci non è riconosciuto alcun emolumento, a qualsiasi titolo, fatto salvo il rimborso delle spese effettivamente sostenute e debitamente documentate.

A copertura dei costi di particolari iniziative, programmate e promosse dall’Associazione, potranno essere richieste quote di autofinanziamento straordinarie.

Art. 9 

La quota associativa annuale è fissata, per il primo anno, nella misura di €. 25,00 e sarà, in seguito, determinata dal Consiglio Direttivo

Art. 10

La qualifica di socio si perderà per mancato rinnovo dell’adesione, per morosità, per dimissioni o per espulsione per gravi motivi derivanti da contegno contrastante con lo spirito e le finalità dell’Associazione, da comportamenti che la danneggino moralmente o materialmente o che fomentino dissidi in seno ad essa, nonché offendano il decoro o l’onore dei singoli soci e degli amministratori, per inadempienza o disinteresse nei confronti dell’attività sociale.

L’espulsione viene disposta dal Consiglio Direttivo con decisione adottata a maggioranza.

Il socio che cessi per qualsiasi motivo di far parte dell’Associazione, perde ogni diritto al patrimonio sociale ed ai contributi versati.

Art. 11

Il patrimonio dell’Associazione, indivisibile, sarà costituito da:

> quote associative

> proventi derivanti da prestazioni di servizi vari resi a soci e a terzi con attività marginali di carattere commerciale

> liberalità, contributi, lasciti e donazioni

Art. 12

La quota associativa non è trasmissibile e non potrà essere considerata una rivalutazione di essa.

Art. 13

Gli Organi Sociali dell’Associazione sono l’Assemblea dei Soci e il Consiglio Direttivo. L’assemblea dei soci può essere ordinaria e straordinaria. L’assemblea ordinaria si riunisce due volte l’anno, una entro Aprile e l’altra entro Ottobre, al di fuori degli incontri ordinari dell’Associazione. L’assemblea raduna tutti i soci in regola con il tesseramento ed ha il compito attuare i programmi dell’Associazione, di votare il bilancio preventivo e consuntivo, approvare le voci di spesa dell’anno in corso e l’imposizione di quote straordinarie integrative per la copertura di necessità urgenti e inderogabili. L’assemblea straordinaria si riunisce su richiesta scritta e firmata da almeno due terzi dei soci in regola con il tesseramento, in qualsiasi periodo dell’anno, per affrontare situazioni urgenti. La convocazione dei soci alle assemblee (sia ordinaria che straordinaria) deve essere data, anche in via telematica, con anticipo di almeno una settimana. Il Consiglio Direttivo può essere ordinario e straordinario. Il Consiglio Direttivo ordinario si riunisce con cadenza trimestrale, al di fuori degli incontri ordinari dell’Associazione al fine  di determinare le attività dell’Associazione, della formulazione dei rendiconti, dell’adozione di decisioni relative all’ammissione di nuovi soci, decisione in ordine all’espulsione di soci attuali, definizione delle quote associative, attuazione di atti di ordinaria o straordinaria amministrazione, nomina di membri del Consiglio Direttivo e apertura di eventi dell’Associazione a artisti non associati. Il Consiglio direttivo straordinario si riunisce su richiesta del presidente, o di uno dei consiglieri, in qualsiasi periodo dell’anno, per affrontare situazioni urgenti. Il consiglio direttivo è composto da: - Presidente - Vicepresidente - Segretario – Tesoriere

Tali cariche vengono stabilite all’interno del consiglio direttivo, con voto unanime, ed hanno validità biennale. Qualora uno dei membri del consiglio direttivo decidesse di dimettersi, deve essere dato preavviso al Presidente dell’Associazione almeno 15 giorni prima mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, salvo forti ragioni di impedimento. I membri del consiglio direttivo che, senza giustificato motivo, manchino tre volte consecutive alle riunioni, vengono considerati dimissionari. Il consiglio direttivo assolve ai compiti burocratici e amministrativi del circolo, tiene legami con le istituzioni e le altre associazioni, stila i bilanci e verifica che siano rispettate le norme dello statuto. Il consiglio direttivo, nel suo insieme, risponde legalmente per conto del circolo. Il consiglio direttivo propone gli importi delle quote associative, valuta il buon comportamento dei soci e se ci sono i presupposti per modificare lo statuto. La convocazione dei consiglieri ai consigli direttivi (sia ordinari che straordinari) deve avvenire, anche per via telematica, con anticipo di almeno una settimana.

Art. 13

Il Presidente dell’Associazione ha la firma sociale e rappresenta l’Associazione verso gli enti e le associazioni pubbliche e/o private e in giudizio. Il presidente convoca e presiede le Assemblee e il Consiglio Direttivo. In caso di assenza può essere sostituito dal vicepresidente.

Art. 14

Il segretario dell’Associazione stende e controfirma gli atti sociali e firma la corrispondenza di ordinaria amministrazione. Il segretario provvede alla conservazione degli atti e dei beni sociali e redige i verbali delle assemblee e dei consigli direttivi.

Art. 15

Il Tesoriere dell’Associazione ha il compito di tenere la contabilità, di stilare i bilanci, preventivo e consuntivo, di verificare che i programmi del dell’Associazione siano compatibili con i bilanci. Ha il dovere di riscuotere le quote associative e di sollecitare il pagamento delle stesse. Il cassiere ha la totale responsabilità sulla cassa del Associazione. Il Tesoriere non ha potere di utilizzare a piacimento i fondi dell’Associazione.

Art. 16

Nessun membro del Consiglio Direttivo ha potere di utilizzare a piacimento i fondi dell’Associazione, né di prendere decisioni autonomamente, senza il consenso dell’assemblea dei soci.

Art. 17

Qualunque modifica allo statuto e il provvedimento di scioglimento dell’Associazione, devono essere deliberati dall’assemblea cui partecipino almeno la metà dei soci più uno. In caso tale quota non venga raggiunta per 3 sedute consecutive, provvederà il Consiglio Direttivo con decisione all’unanimità.

Art. 18

In caso di scioglimento dell’Associazione, l’assemblea dei soci delibera la devoluzione del fondo patrimoniale ad associazioni che perseguano scopi analoghi, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Art. 19

Per quanto non espressamente previsto dal presente statuto si applicano le norme del Codice Civile.

REGOLAMENTO

Premessa

L’associazione culturale senza scopo di lucro “Kaos Focale”, in base alle regole del proprio Statuto, stipula il presente “Regolamento interno” che è parte integrante dello statuto stesso.

 

Art. 1

Il presente regolamento è valido per tutti i soci presenti e futuri dell’Associazione “Kaos Focale”

Art. 2

Il presente regolamento decorre dal 23/09/2016 in seguito ad approvazione del Consiglio Direttivo. Sarà valido sino a quando il Consiglio Direttivo non lo modificherà. Qualora almeno 2/3 dei soci presentino richiesta, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Presidente dell’Associazione, affinchè il presente regolamento venga rivisto e modificato in alcune delle sue parti, il Consiglio Direttivo ha l’obbligo di prendere in esame la richiesta. Questa verrà disposta come ordine del giorno nella prima riunione utile del Consiglio Direttivo.

Art.3

L’aspirante socio è tenuto ad accettare il contenuto dello statuto, del regolamento interno e il pagamento della quota associativa annuale.

La quota è di Euro 25,00 per il socio ordinario.

Il modulo di iscrizione verrà fornito all’aspirante socio in forma cartacea o elettronica.

L’aspirante socio deve compilare il modulo di iscrizione, preparato dal Consiglio Direttivo, nel quale riporterà i suoi dati personali, compreso l’indirizzo di posta elettronica, che verrà utilizzato per le comunicazioni ufficiali.

Il Consiglio Direttivo, ricevuta la richiesta, decide alla prima riunione utile, sulla richiesta dei nuovi soci che abbiano fatto richiesta di iscrizione. Il Consiglio Direttivo deve comunque decidere entro 60 giorni dalla data in cui è stata presentata la domanda di iscrizione.

A decorrere dalla data di iscrizione, il socio ammesso è tenuto a versare la propria quota al momento di accettazione della domanda.

Art.4

A fronte del contributo attivo delineato dall’Art. 3, il socio ha diritto a:

• Partecipare all’assemblea dei soci

• Conoscere i programmi con i quali l’associazione intende attuare gli scopi sociali

• Partecipare alle attività promosse dall’associazione

• Dare le dimissioni in qualsiasi momento, salvo il pagamento integrale della quota associativa.

Art. 5

I contributi di idee, articoli, pubblicazioni, disegni, fotografie, ecc forniti dai soci in qualunque modalità, quando non diversamente concordato con il Consiglio Direttivo, sono da ritenersi di proprietà dell’associazione che ne dispone a suo piacimento.

Art.6

Ogni opera fornita dai soci, prima di essere esposta nel corso di una qualsiasi manifestazione organizzata dall’associazione, è sottoposta al vaglio del presidente al fine di verificare la sua idoneità a partecipare all’evento.

In ogni caso l’associazione declina ogni forma di responsabilità relativa alle opere esposte.

Art.7

I soci sono tenuti a partecipare alle manifestazioni organizzate dall’associazione, salvo gravi motivi di impedimento.

Il reiterato disinteressamento alla vita dell’associazione comporta l’espulsione dalla stessa e, il socio allontanato, perderà ogni diritto relativo alle somme versate in qualità di quota associativa.

Associazione Culturale Fotografica “ Kaos Focale “ - Via Dante Alighieri 14 - 26845 Codogno(LO)  C.F. 90520170151 - kaos.focale@gmail.com

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
© Diritti riservati a Kaos Focale